Comune di Castello di Godego

CENTRO OPERATIVO COMUNALE

MODELLO DI INTERVENTO

Questa parte del Piano contiene le indicazioni relative all’assegnazione dei compiti e delle responsabilità nei vari livelli di comando e controllo per la gestione delle emergenze nonché le procedure per gli interventi e il costate scambio di informazioni all’interno della struttura comunale e tra quest’ultima e le varie componenti del servizio nazionale di protezione civile 


Il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) dovrebbe essere ubicato in un’ edificio realizzato secondo le vigenti norme antisismiche, posto al di fuori  delle zone ritenute a rischio, in un’area di facile accesso , dotato di sufficienti parcheggi nella zona prospiciente.
La valutazione dei rischi presenti nel territorio (cfr. cap. 7) rende l’edificio comunale  inadatto a ricoprire tale ruolo, infatti si trova infatti in zona a rischio idraulico e anche la porzione di più recente edificazione (anni settanta) non è a norma antisismica.
Si è quindi ipotizzata come una sede gli edifici del nuovo campo sportivo, struttura in c.a., antisismica, con ampi parcheggi. Il problema dello stretto ponte di accesso in via Piave può essere facilmente bypassato percorrendo via Ortigara oppure via Col di Lana.

carta tematica UBICAZIONE COC 
 

Il centro deve essere attrezzato con gli strumenti utili per prevedere il sopraggiungere degli eventi calamitosi e per gestire le attività di soccorso: materiale d’ufficio, materiale da cancelleria, linee telefoniche ISDN, linee internet ADSL, spazi per collegamenti HF dell’ A.R.I, apparati ricetrasmettitori VHF, sistema di computer in rete tra di loro e con gli ufficio comunali, connessioni internet.
Sono state ricavate 4 sale dedicate:
1. sala decisioni (C): riservata al Sindaco, al Comitato Comunale di Protezione Civile al Prefetto e al coordinatore della sala operativa, in questa sede verranno decise le strategie di interventi, interfacciandosi, tramite il coordinatore della sala operativa, con le funzioni di supporto
2. sala operativa (A): riservata alle funzioni di supporto, in questa sede vengono ricevute le informazioni, valutata tecnicamente la situazione e impartite le decisioni.
3. sala telecomunicazioni (B): riservata agli operatori radio.

planimetria C.O.C.-Campo Sportivo 
 


FUNZIONI DI SUPPORTO

La pianificazione dell’emergenza basata sulla direttiva del Dipartimento di Protezione Civile “Metoto Augustus” prevede che, al verificarsi di un evento calamitoso si organizzino i servizi d’emergenza secondo un certo numero di “funzioni di risposta” dette funzioni di supporto, che rappresentano settori operativi distinti ma interagenti, ognuno con proprie competenze e responsabilità. Non tutte le funzioni vengono attivate in ogni caso ma, a seconda della gravità dell’evento e quindi sulla base del modello operativo, solo quelle necessarie al superamento dell’emergenza.
La tabella che segue indica incarichi, soggetti e referenti chiamati con decreto sindacale (vedi allegato) a riscoprire il ruolo di funzione di supporto

 Tipo di funzione Compiti/Soggetti Referente
1 Tecnica e di pianificazione Aggiornamento scenari di rischi, interpretazione dei dati delle reti di monitoraggio Tecnico comunale
2 Sanità, Assistenza sociale e veterinaria Censimento delle strutture sanitarie, elenco del personale a disposizione Medico, referente ASL, CRI, volontario
4 Volontariato Squadre specialistiche, formazione e informazione alla popolazione, esercitazioni Volontario
5 Risorse (mezzi e materiali) Materiali, mezzi e persone a disposizione (dipendenti comunali e/o esterni) Tecnico comunale, volontario
7 Telecomunicazioni Telefonia fissa-mobile e radio Referente gestore telefonia, radioamatore
8 Servizi essenziali Acqua, gas, energia elettrica, rifiuti Tecnico comunale, referente Az. Municipale
9 Censimento danni Individuazione sedi strategiche, aree, schede censimento Tecnico comunale, personale Az. Municipalizzate
10 Strutture operative locali e viabilità Coordinamento fra le varie strutture, realizzazione piano di evacuazione VVF, Carabinieri, Polizia Municipale
13 Assistenza alla popolazione Individuazione delle strutture ricettive, assistenza  Assistente sociale
15 Gestione Amministrativa Organizzazione, gestione e aggiornamento degli atti amministrativi emessi in emergenza Funzionario Amministrativo
 
I componenti delle funzioni di supporto non devono operare solo in emergenza ma dedicarsi con costanza all’aggiornamento e miglioramento del Piano Comunale di Protezione Civile.
Di seguito, quindi, si specificano le attività che le funzioni devono svolgere in situazione ordinaria e in emergenza

Funzione-1  Tecnica e di Pianificazione:
Questa funzione ha il compito di creare le condizioni per mantenere la pianificazione aggiornata e che risulti del tutto aderente alla situazione e alle prospettive del territorio
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Elabora e aggiorna gli scenari degli eventi attesi (aggiornamento carte tematiche)
• Studia procedure efficienti per l’evento specifico in emergenza
• Individua le aree di attesa, ammassamento e ricovero
• Predispone piani di evacuazione
• Controlla i dati rilevati dalla rete di monitoraggio (attenzione–allarme)
In emergenza
• Controlla i dati rilevati dalla rete di monitoraggio (evoluzione)
• Individua le priorità di intervento
• Aggiorna i dati dello scenario di evento
• Delimita le aree a rischio
• Istituisce presidi per il monitoraggio

Funzione-2  Sanità, Assistenza Sociale e Veterinaria:
Questa funzione pianifica e gestisce tutte le problematiche legate agli aspetti socio-sanitari dell'emergenza.
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Censimento di posti letto e ricovero in strutture sanitarie
• Elenco delle persone non autosufficienti
• Predisposizione procedure per urgenze mediche in emergenza
• Predisporre servizio farmaceutico per l’emergenza
In emergenza
• Organizzazione degli interventi di soccorso
• Allestimento P.M.A.
• Assistenza sociale e psicologia alla popolazione
• Tutela delle persone non autosufficienti
• Controlli sanitari
• Raccordo con le A.S.L.

Funzione-4  Volontariato:
I compiti delle organizzazioni di volontariato variano in funzione delle caratteristiche della specifica emergenza. In linea generale il volontariato è di supporto alle altre funzioni offrendo uomini e mezzi per qualsiasi necessità.
In situazione ordinaria
• Esercitazioni (in base agli scenari previsti)
• Corsi di formazione
• Sensibilizzazione delle cittadinanza
• Elaborazione di protocolli di intervento
In emergenza
• Comunicazione dei mezzi e persone a disposizione
• Interventi di soccorso alla popolazione
• Servizio di monitoraggio

Funzione-5  Risorse (mezzi e materiali):
Questa funzione mantiene costantemente aggiornata la situazione sulla disponibilità dei materiali e dei mezzi, con particolare cura alle risorse relative al movimento terra, alla movimentazione dei container, alla prima assistenza alla popolazione e alle macchine operatrici (pompe, idrovore, insaccatrici, spargi sale, ecc..).
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Censimento e gestione delle risorse comunali
• Aggiornamento data base (fornito dalla provincia)
• Aggiornamento elenco ditte fornitrici
• Stesura di convenzioni con ditte e aziende
In emergenza
• Raccolta e distribuzione materiali
• Gestione magazzino (viveri e equipaggiamento)
• Organizzazione dei trasporti
• Servizio erogazione buoni carburante
• Gestione mezzi

Funzione-7  Telecomunicazioni:
Questa funzione garantisce una rete di telecomunicazione alternativa affidabile anche in casi di evento di notevole gravità con le varie componenti della Protezione Civile coinvolte nell'evento (COC, COM, squadre operative, ecc..)
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Organizza i collegamenti radio
• Verifica lo stato manutentivo degli apparati radio
In emergenza
• Attiva la rete di comunicazione
• Provvede all’allacciamento del servizio nelle aree di emergenza
• Richiede linee telefoniche

Funzione-8  Servizi essenziali:
Dal momento che la gestione dei servizi essenziali (acqua, energia elettrica, gas, ecc..) è affidata ad esterni, ciascun servizio verrà rappresentato da un referente che dovrà garantire una presenza costante e un'immediata ripresa di efficacia del proprio settore
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Cura la cartografia dei servizi a rete
• Predispone piano di reperibilità dei vari enti
In emergenza
• Verifica lo stato dei servizi
• Attiva i referenti degli enti
• Provvede agli allacciamenti nelle aree di emergenza

Funzione-9  Censimento danni:
E' una funzione tipica dell'attività di emergenza, l'effettuazione del censimento dei danni a persone e cose riveste particolare importanza al fine di fotografare la situazione determinatasi a seguito dell'evento calamitoso e di seguirne l'evoluzione.
Il suo compito comprende
In situazione ordinaria
• Crea la modulistica
• Redige un elenco di professionisti disponibili
• Predispone la cartografia catastale
In emergenza
• Coordina le squadre per il censimento
• Esegue il censimento: persone, animali, patrimonio immobiliare, attività produttive, agricoltura, zootecnia, infrastrutture, beni culturali

Funzione-10  Strutture operative locali e viabilità:
Questa funzione predispone in collaborazione con al funzione F1, il piano di viabilità d'emergenza e definisce con le strutture operative presenti nel territorio (Polizia Locale, Carabinieri, VVF, Corpo Forestale, Croce  Rossa, ecc..) un piano di interforze per l'intervento il emergenza sui disastri, coordinandone poi l'applicazione.
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Pianifica la viabilità d’emergenza
• Istruisce il volontariato
In emergenza
• Organizza la notifica delle Ordinanze
• Delimita e controlla (antisciacallaggio) le aree a rischio
• Fornisce servizio di vigilanza negli accampamenti
• Controlla le aree di emergenza

Funzione-13  Assistenza alla popolazione:
Questa funzione ha il compito di assicurare vitto, alloggio e trasporti alle persone evacuate secondo uno schema preordinato e  in base alle risorse che la stessa deve archiviare e mantenere aggiornate.
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Censisce le strutture ricettive
In emergenza
• Gestisce i posti letto, le persone senza tetto, la mensa
• Gestisce la distribuzione di alimento e generi di conforto

Funzione-15  Gestione Amministrativa:
Questa funzione si occupa della raccolta, della rielaborazione e smistamento dei dati che affluiscono dalle singole funzioni di supporto e dagli altri enti. Inoltre si occupa di tutti gli atti amministrativi e della corrispondenza ufficiale necessaria all'utilizzo di fondi pubblici che vengono utilizzati durante l'emergenza
Il suo compito comprende:
In situazione ordinaria
• Predispone la modulistica d’emergenza
• Predispone registro di protocollo d’emergenza
In emergenza
• Organizza i turni del personale del comune
• Attiva il protocollo d’emergenza
• Assicura i servizi amministrativi essenziali alla popolazione
• Garantisce i rapporti con gli altri enti